in evidenzaNews

Sequestro a Torino, Distante: “il proibizionismo porta all’illegalità”

16/04/2019

“Il sequestro di apparecchi illegali operato a Torino e le sanzioni comminate agli esercenti da parte della Guardia di Finanza in in una sala giochi e in un bar del capoluogo piemontese sono una evidente dimostrazione di come il proibizionismo introdotto attraverso la legge regionale porti ad un unico risultato, ovvero quello di alimentare il settore della illegalità a scapito del gioco pubblico di Stato”.

Lo sottolinea in una nota il presidente Sapar, Domenico Distante nell’evidenziare come le restrizioni imposte attraverso i distanziometri e la stringente regolamentazione degli orari non producono altro che il trasferimento del gioco verso altri lidi, a scapito delle piccole e medie imprese della filiera e i posti di lavoro”.

“Al momento – sottolinea Distante – non ci risulta che provvedimenti così restrittivi sul gioco legale abbiano apportato benefici al contrasto della ludopatia”.

“È evidente però che una contrazione dell’offerta pubblica non corrisponde ad una riduzione del gioco, quanto al proliferare di apparecchi illegali con conseguente danno per l’Erario nonché all’espansione del gioco online su piattaforme estere non controllabili che rende vane tutte le misure anti ludopatia compreso l’inutile decreto ministeriale sul divieto di pubblicità ”.

FONTE

I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare in maniera diretta i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.