Skip to main content
News

Il Primo Foro Spagnolo sul Gioco Responsabile

27/03/2013

Il 5 aprile, al Salón de Actos del Ministerio de Hacienda a Madrid si terrà il I Foro Spagnolo del Gioco responsabile, indetto dalla Segreteria di Stato ai Servizi e Uguaglianza Sociali e dalla Segreteria di Stato per le Aziende. Dall’entrata in vigore della legge 13/2011 che regolamenta il gioco, le amministrazioni pubbliche hanno facoltà di contribuire ai principali obiettivi della medesima legge che sono “il mantenimento dell’ordine pubblico, la prevenzione delle dipendenze, la protezione dei minori e dei consumatori”. In pratica l’obiettivo principale della legge è la protezione: degli utenti, dei minori e delle categorie più vulnerabili.
Da qui nasce la cosiddetta Iniziativa del Gioco responsabile per la Spagna, volta ad assicurare la rispondenza dei requisiti di protezione da parte di tutti gli operatori del gioco, nonché il raggiungimento di una strategia settoriale congiunta per il gioco responsabile. Si tratta, in definitiva, di uno sforzo integrato tra amministrazioni pubbliche ed operatori che permettere una maggiore efficacia al fine di minimizzare i possibili danni che il gioco procura alla società.
La creazione di un Consiglio per il Gioco Responsabile formato da rappresentanti dell’industria del gioco, di associazioni che assistono dipendenti dal gioco e da esperti in problematiche specifiche, è stato solo un primo passo di questa strategia. Il Foro si pone invece come strumento di sensibilizzazione in un momento in cui l’offerta e la pubblicità del gioco sono più presenti per far s che tutti, istituzioni, operatori e la società intera si interroghino su quale sia il modo migliore di perseguire un gioco responsabile.
Il Foro è strutturato in tre convegni: nel primo gli operatori di gioco, sia fisico che online, si interrogheranno su come intervenire nel caso in cui si incorra in problemi di dipendenza; nel secondo si parlerà principalmente di modelli di intervento per la prevenzione e la cura; il terzo sarà invece dedicato ad analizzare l’impatto che la pubblicità e la campagne promozionali sul gioco hanno sul tessuto sociale.
L’idea di fondo è comunque quella che il Gioco Responsabile è un compito di tutti, di tutta la società e in particolare dei legislatori e degli operatori del settore. Il fine è quello di ottenere meccanismi di protezione più efficaci per tutta la popolazione spagnola sia diretti al gioco fisico che online, e a prescindere dalla comunità autonoma in cui si trovino a giocare. Solo una strategia comune permetterà di offrire una vera protezione alla collettività e ai cittadini in generale.

Scarica qui la locandina del programma

Condividi