Skip to main content
News

SAPAR IN AUDIZIONE ALLA REGIONE VENETO

By 20/10/2014Marzo 15th, 2019No Comments

LEGGE REGIONALE SUL GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO, SAPAR IN AUDIZIONE ALLA REGIONE VENETO

"DISPONIBILITA’ AL DIALOGO. DISTANZIOMETRO MISURA INUTILE PER CONTRASTARE IL GAP"


Una delegazione dell’Associazione Nazionale Sezione Apparecchi per le Pubbliche Attrazioni Ricreative (Sapar) è stata ricevuta nella sede della Regione Veneto per un’audizione nel corso della quale è stato affrontato il tema della legge regionale "sulla prevenzione, il contrasto e la riduzione del gioco d’azzardo patologico". All’incontro hanno partecipato il presidente Sapar, Raffaele Curcio, il segretario nazionale Corrado Luca Bianca, e i rappresentanti della delegazione del Veneto Paolo Dalla Pria, Mauro Vettorello, Edo Simonato, e Andrea Lo Massaro. La Sapar ha presentanto le proprie osservazioni su alcuni punti chiave dei provvedimenti allo studio, evidenziandone l’inefficacia sulla scorta di quanto è accaduto in altre regioni italiane.


"Abbiamo riscontrato ampia disponibilità al dialogo", ha dichiarato Raffaele Curcio. "I nostri interlocutori vogliono che il provvedimento sia realmente efficace – prosegue Curcio – e hanno compreso che un confronto con le associazioni di categoria può portare contributi importanti. L’esperienza ci dice che misure come il "distanziometro" sono inefficaci per quanto riguarda il contrasto alla ludopatia e creano soltanto danni alle aziende. Nei prossimi giorni presenteremo delle relazioni con le nostre osservazioni ai testi e successivamente torneremo in Regione per un nuovo confronto".
Soddisfatto anche Mauro Vettorello, presidente della delegazione veneta: "L’incontro ci lascia un’impressione positiva: in Regione ci hanno ascoltato volentieri e abbiamo apprezzato la conoscenza da parte loro dei problemi connessi a normative di questo tipo".

 

Condividi