Skip to main content
Comunicazioni ai Soci

SAPAR, ASSEMBLEA SOCI. MILESI (DEL.PIEMONTE/VALLE D’AOSTA):”ORGOGLIOSA DELL’UNITÀ D’INTENTI DEI SOCI CHE SEGUONO IN MODO COESO LE DIRETTIVE DELL’ASSOCIAZIONE”

By 05/10/2015Marzo 15th, 2019No Comments

Si è tenuta in un clima collaborativo e cordiale l’assemblea dei soci di Piemonte/Valle D’Aosta e Liguria. L’incontro, presieduto dai presidenti di Delegazione Alessia Milesi e Raffaello Bracco, con la partecipazione del Presidente Nazionale Raffaele Curcio e del Segretario Nazionale Corrado Luca Bianca, ha visto una massiccia partecipazione dei soci, i quali hanno instaurato un dibattito molto partecipato con i relatori, a testimoniare la volontà di essere protagonisti attivi della vita associativa .

 Tra i temi trattati, oltre al disegno di legge presentato in Senato, grande risalto hanno avuto la Legge di Stabilità e gli aggiornamenti per quanto riguarda i ricorsi art.700 e T.A.R.
Subito il Presidente Milesi ha voluto ringraziare i partecipanti all’incontro ricordando l’importanza di questi confronti associativi: “oggi c’è la collaborazione di due delegazioni, Piemonte/ Valle D’Aosta e Liguria, per aggiornare i soci sulle novità e sugli ultimi sviluppi. Davanti ai soci si sono snocciolati i principali temi salienti per il settore che tanto stanno interessando gli associati. Come presidente della delegazione Piemonte sono orgogliosa dei soci che hanno dimostrato unità di intenti e hanno seguito in modo coeso le direttive della Sapar. Molti sono i dubbi espressi dagli associati in conseguenza della poca lungimiranza dimostrata dai concessionari e dal governo. Sono fermamente convinta che il settore non possa sopportare un ulteriore anno di incertezza come quello che si sta chiudendo. Auspico che le parti arrivino ad una soluzione intelligente e positiva che permetta la salvaguardia di tutti coloro che sono coinvolti”.
 
Anche il presidente Curcio si è detto soddisfatto dell’incontro, soprattutto perché “gli associati hanno dimostrato unità d’intenti e volontà di proseguire il percorso suggerito dall’Associazione, sia a livello politico che giuridico; ho voluto quindi rassicurare i presenti ricordando che stiamo cercando di riprendere una trattativa con le concessionarie, ma vedremo comunque come si esprimerà il Tar. Per quanto riguarda invece i ricorsi art. 700, voglio ribadire che non abbiamo perso nulla, solamente i giudici hanno ritenuto che non sussisteva il carattere dell’urgenza. Attendiamo ora che si entri nel merito e poi discuteremo degli eventuali esiti. L’associazione è molto attiva anche sul fronte degli incontri con i rappresentanti del governo, per instaurare un dialogo che possa essere costruttivo ed efficace in vista della prossima legge di Stabilità, nella quale probabilmente verranno inserite delle norme sul gioco. Cogliendo poi l’opportunità di Enada Roma, stiamo organizzando dei convegni che saranno un momento di discussione con i rappresentanti del governo. Sarà questa un’occasione per cercare un dialogo con le istituzioni prima che venga redatto il testo, per avere qualche certezza in più nei prossimi decreti sul settore”.
Condividi