in evidenzaNews

Distante: “Bene quotidiano Secolo XIX su criticità proibizionismo”.

17/02/2020

Anche la stampa inizia a comprendere che eliminare le slot non risolve il problema del dga.
Ringrazio Marco Menduni del quotidiano “Il Secolo XIX” per l’approfondimento pubblicato nell’edizione odierna del dorso genovese del giornale. Finalmente viene data evidenza del fatto che nonostante le limitazioni orarie imposte nell’utilizzo dello slot machine, con Ventimiglia che detiene il primato di spegnimento degli apparecchi dalle 7 alle 19, la spesa al gioco dei liguri non è cambiata rispetto allo scorso anno, visto che gli stessi si rivolgono alle altre offerte di gioco oppure si spostano nei comuni limitrofi.

Domenico DistantePresidente Sapar

“Grazie ai dati dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli non si possono più costruire fantomatici castelli in aria in nome del disturbo da gioco d’azzardo, determinato secondo i più dalle slot, sconfessato poi dai numeri. Perché dai dati non si sfugge e i numeri non sono opinabili e interpretabili. Un plauso quindi anche alla stampa che cita fatti reali e non proclami demagogici e strumentali.”

Così Domenico Distante, presidente dell’Associazione Nazionale Sapar, commentando l’articolo dal titolo “Gioco d’azzardo, scommesse e slot. Ogni giorno bruciato più di un milione” a firma di Marco Menduni e pubblicato sull’edizione odierna de Il Secolo XIX, edizione di Genova.

“Il tempo è galantuomo – afferma Distante – e piano piano qualche amministratore regionale e locale prima, e ora la stampa libera e imparziale, rende la giusta evidenza dello spostamento del giocatore verso offerte di gioco online e virtuali, laddove viene proibito di giocare in luoghi fisici sotto lo sguardo vigile di esercenti e gestori di sala. Campania e Basilicata, per citare un esempio recente, si sono dotate di una legge sul gioco che contiene disposizioni non lesive della libertà di impresa e tutela dell’occupazione ma che altresì salvaguardano il giocatore a rischio DGA. Questo significa essere un bravo politico e amministratore. Riportare la realtà e fatti certi su una pagina di giornale, vuol dire rendere la stampa ancora un mezzo di informazione valido su cui poter trovare delle basi oggettive su cui poi poter per elaborare una propria opinione personale”. 

Articolo del Secolo XIX
Condividi

I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare in maniera diretta i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.