Skip to main content
News

In 4 milioni ostaggio della malavita.

07/04/2021

Luiss Business School e Ipsos studieranno il mondo del gioco con un UN OSSERVATORIO SUL GIOCO LEGALE.

Un progetto di ricerca nell’ambito dell’osservatorio sui mercati regolati.

L’obiettivo è quello di offrire un supporto scientifico agli amministratori pubblici nonché all’agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Le prime stime infatti fanno temere che siano fino a 4 milioni gli italiani che in maniera più o meno inconsapevole hanno regalato i loro soldi alla malavita. E’ il risultato della chiusura obbligata del comparto che da quasi 280 giorni ha gli apparecchi spenti.

Secondo le prime stime della Luiss Business School, a seguito della chiusura dei punti fisici, il gioco in presenza crolla del -41%. 

La chiusura forzata causa una voragine nei conti dello Stato. Secondo i dati del Conto riassuntivo del Tesoro riportati dalla testata di settore Agipronews, il calo è del 34% sugli incassi del 2019.

In definitiva gli italiani che comunque hanno voluto giocare lo hanno fatto nell’illegalità grazie alla chiusura dei punti legali chiusi. Lo stato ha avuto una voragine nei conti mentre per le imprese le tasse e costi fissi continuano a crescere.

Ovviamente chi non ha avuto problemi è la criminalità organizzata  che è sempre aperta, non traccia i ludopatici e non paga le tasse.

Condividi