Skip to main content
AmusementNews

Stati Generali Amusement, domande e risposte.

13/07/2021

Di seguito pubblichiamo il testo delle domande e delle risposte ai quesiti formulati sulla recente riforma del comma 7 durante i secondi Stati Generali dell’Amusement tenutisi in data 5 Luglio 2021

Le regole tecniche da determina del 18/5 vanno emanate entro 60 gg ? Quindi entro il 18/7?

Non è un termine perentorio, comunque saranno emanate quanto prima.

- Non è stata fatta chiarezza anche su altri punti controversi come il sottomettere a nulla osta tutti gli Am che avevano un certificato di uso e non come per i comma 7 a) e c) che il Noè era certificato di detenzione e per non pagare la l'Isi andavano restituito temporaneamente ad Adm ogni fine anno. Le due tipologie erano gestite da due decreti diversi

E’ stato chiesto un chiarimento in ordine alla predisposizione di una procedura alternativa atta alla sospensione dell’Isi per il 2022 per tutti gli apparecchi, anche per gli attuali meccanici per i quali non erano previsti nulla osta, analogamente a come succede oggi per gli apparecchi dotati di nulla osta.

Aspettando le regole tecniche che cosa facciamo ?? possiamo vendere calciobalilla/carambole etcc

La Determina dice che gli apparecchi prodotti o importati a far data dal 1° Giugno 2021 sono sottoposti alle nuove regole tecniche e quindi devono essere soggetti ad omologa. Conseguentemente attualmente i medesimi non possono essere commercializzati ai fini dell’installazione.

Per effettuare un'omologa di un apparecchio (flipper di 10 anni fa) l'apparecchio campione va lasciato all’Ente?

In base alle informazioni in nostro possesso questa tipologia di apparecchi già ora non necessita di presentazione dell’apparecchio campione, comunque è stato chiesto un chiarimento in ordine a quali tipologie di apparecchi saranno sottoposte ad omologa “light”.

Per l'anno 2020 abbiamo fatto regolare richiesta di risarcimento su modulistica ADM. Non abbiamo mai ricevuto risposta. Intendo IVA ISI

Per Adm, nonostante le ripetute richieste delle Associazioni, non si ha diritto a rimborsi o compensazioni per gli anni 2020 e 2021.

Leggere bene il Registro Unico sui produttori - c) euro 2.500,00 per i soggetti di cui al comma 3, letterea), numero 1), c) numero 1) ed m); se non c’è tale registro come funziona la faccenda?

Fino all’emanazione del decreto attuativo sul Registro Unico non sussiste alcun obbligo per il produttore di soli comma 7 di iscrizione al medesimo.

Condividi