Skip to main content
Amusement

L’avvento dei videogiochi in Italia

06/12/2021

Intorno agli anni “70 anche l’Italia scopre i mitici videogiochi o videogames.

Inizialmente si può giocare solo attraverso degli schermi in bianco e nero, a seguire arrivano anche gli schermi a colori.

Dal punto di vista degli utenti, si tratta di una vera e propria rivoluzione.

La gente, soprattutto i più piccoli, scopre quella che è una vera e propria passione americana.

Finalmente i ragazzi possono alternarsi tra il flipper e i videogiochi.

Questa novità, tuttavia, coinvolge anche le aziende produttrici. Si tratta, infatti, di una tecnologia che a differenza dell’elettromeccanica non è alla portata di tutti. Servono tecnici ed ingegneri esperti in elettronica.

La maggior parte delle aziende si converte alla produzione di digitale.

I produttori italiani fanno grossi passi da gigante in tal senso, e in breve tempo passano dal prendere spunto dai primi giochi americani a progettare giochi originali richiesti anche all’estero.

Gli anni “70 sono fondamentali per lo sviluppo del nostro Paese e hanno segnato la fase di crescita del settore del gioco e dell’intrattenimento.

Fonte: Associazione Culturale TILT! “TILT! Il Museo del Flipper”

Condividi