Skip to main content
News

Il presidente Distante a La Repubblica: “Bollette aumentate del 400%”

21/09/2022

Gravi problemi economici per il settore del gioco pubblico. Così il presidente di Sapar, Domenico Distante, a La Repubblica ha spiegato il periodo difficile in cui le piccole e medie imprese italiane si trovano.

“Bisogna ricordare che le aziende di gioco sono state, nei due anni di pandemia, le prime ad essere chiuse e le ultime ad essere riaperte. Un prolungato periodo di stop che ha messo in crisi tantissime aziende e relativi posti di lavoro. Dopo questo difficilissimo periodo sembrava che il settore si stesse rialzando, ma invece è arrivata la stangata del caro energia” dice il presidente.

Le difficoltà maggiori sono dovute, in queste settimane, all’aumento spropositato delle bollette: “Nelle sale giochi gli imprenditori si trovano con bollette aumentate anche del 400%. In tal senso ci siamo fatti promotori verso il governo delle gravi difficoltà che stanno attraversando le aziende. Il comparto necessita di dilazioni di pagamento su più mesi a causa del caro energia, di crediti d’imposta e speriamo anche in iniezioni di liquidità come ha anche sottolineato il sottosegretario con delega ai giochi Federico Freni” continua Distante.

Qui il link per leggere l’intera intervista del presidente Sapar a La Repubblica.

Condividi