Skip to main content
News

Gaming in Italia, 5 milioni gli appassionati

28/11/2022

Il gaming è socialità, interazione, conoscenza e crescita. Questo è quanto è emerso dalle dichiarazioni dei sindaci che abbiamo intervistato durante l’ultima assemblea nazionale Anci che si è conclusa qualche giorno fa a Bergamo.

A dimostrare l’ampia diffusione del gioco in Italia e quanto sia esteso tra donne e uomini è l’ultima ricerca dell’Osservatorio Italiano Esports-SOPRISM, dal titolo “Female Gamers vs Male Gamers”.

L’OIES è il primo Osservatorio italiano dedicato alla conoscenza e allo sviluppo del business degli Esports, l’ultima e attuale frontiera del mondo del gaming che sta prendendo sempre più piede fra appassionati e curiosi.

I numeri inseriti nel report sono significativi: si calcola, infatti, che in Italia sono 5 milioni i gamer appassionati (1,2 milioni le donne e 3,8 milioni gli uomini). Da questi dati emerge una chiara evidenza: il gioco fa parte di tutti, senza distinzione di genere, e abbraccia una percentuale elevata di italiani. Giocare fa parte, dunque, della nostra società ed è per questo che, come Sapar ha avuto modo di dire più volte, serve un approccio intelligente e pragmatico al gioco, senza alcun inutile pregiudizio.

Inoltre, i videogiochi non sono cifra caratteristica soltanto dell’età infantile o adolescenziale, ma fanno parte anche della vita da adulti. Infatti, le donne appassionate di gaming hanno principalmente tra i 18 e i 24 anni, mentre gli uomini arrivano fino ai 34 anni.

Condividi