Skip to main content
News

Gli ScacciaRischi: fare prevenzione con i videogame

20/12/2022

ScacciaRischiSensibilizzare il pubblico dei bambini e degli adolescenti sui temi della sicurezza e della prevenzione mediante gli ScacciaRischi. L’Inail Direzione regionale Puglia e l’Assessorato alla promozione della salute della Regione Puglia, con la collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia, hanno utilizzato come strumento di formazione il videogame. Si diffonde così la cultura della prevenzione, della salute e della sicurezza negli ambienti di vita e di lavoro attraverso il gioco.

Come Sapar ha avuto modo più volte di dire, il gioco ha tantissimi aspetti positivi che spesso, purtroppo, vengono sottovalutati o non valutati affatto. Giocando, anche con i videogame, si può ampliare il proprio bagaglio linguistico e culturale, sfidare se stessi e competere in maniera sana con i propri coetanei.

Ed è proprio su questa scia che sono nati gli ScacciaRischi. Mediante i meccanismi del gioco, gli studenti delle scuole pugliesi possono capire come prevenire e affrontare i pericoli in diversi luoghi, come la casa, la scuola o sul posto di lavoro.

La V edizione di ScacciaRischi

Nei giorni scorsi in Puglia è stata presentata la V edizione che si preannuncia confermare il successo già raggiunto dalle edizioni precedenti. Infatti, fino ad oggi oltre 30mila studenti e centinaia di istituti scolastici sono stati i protagonisti dell’iniziativa. Questo, senza dubbio, dimostra la bontà del progetto e il ruolo dei videogiochi anche nella crescita e nella formazione delle giovani generazioni.

Altra nota positiva arriva direttamente da uno studio del Dipartimento di scienze della formazione, psicologia e comunicazione dell’Università di Bari. Come si legge nel comunicato ufficiale della Regione Puglia, lo studio “ha messo in evidenza come un videogioco possa indurre comportamenti positivi e far acquisire consapevolezza del rischio: la tecnologia stimola, infatti, l’apprendimento di alcune azioni automatiche e porta a replicarle nella realtà in situazioni simili a quelle vissute virtualmente”. Così, con gli ScacciaRischi si coinvolgono i ragazzi con grafiche e modalità accattivanti come quelle fornite dai videogiochi.

Condividi